Definiamo l’American Pitbull Terrier in standard ADBA/UKC

Per definire al meglio qual è lo standard ADBA e UKC è necessario evidenziare la differenza tra le due poichè, come già spiegato, entrambe si accomunano per avere vigorosità, tenacia e potenza, ma allo stesso tempo sono molto differenti tra loro in quanto la prima associazione mira al lavoro e la seconda all’ esposizione.

  • L’ADBA tende a spingere al massimo le doti caratteriali dell’ American Pitbull Terrier come: aggressività, agonismo e temperamento; e fisiche come: resistere alla fatica e permettere al cane di continuare a lottare anche in situazioni estreme e sfavorevoli, ciò fa si che sia un cane adatto al combattimento. Fisicamente questi cani sono più snelli di quelli dell’UKC per migliorarne la prestazion. Si parla appunto di quello standard che fino a poco tempo fa (e purtroppo tutt’ora) veniva utilizzato per far crescere i cani adatti a combattimenti clandestini, in quanto agili, potenti e irrefrenabili.

 

  • L’UKC pensa al Pitbull con stazza massiccia e testa detta a “mattone”, di fatti il cane cresciuto con standard UKC ha un’ossatura più grossa di uno di standard ADBA in quanto nel tempo l’interesse per l’aggressività si è perso rispetto alle origini, infatti non viene dimenticata, spaziando però anche verso l’estetica. Tutto ciò è il risultato di anni di selezione per ottenere un cane di taglia maggiore ma con un livello di aggressività praticamente nullo, se ben educato, rispetto al primo pitbull dai caratteri “aggressivi”, derivanti dal terrier, i quali erano molto più accentuati.

 

Differenze morfologiche principali degli standard

Muscolatura:
L’American Pitbull Terrier in standard ADBA dovendo svolgere attività agonistiche presenta una muscolatura allungata, che gli permette rapidi scatti, slanci e salti.
Gli esemplari in standard UKC è dotato di masse muscolari anche più imponenti, massicce, ma caratterizzate da fibre corte più adatte a sforzi non a livello agonistico in quanto questo soggetto non ha a che fare con la fatica, il lavoro.

Taglia:
Lo standard ADBA vuole che il peso dei Pitbull vada dai 14 kg ai 24 kg. Questo perchè deve esserci un raaporto equiliprato tra peso e potenza per garantirne l’agilità.
L’UKC arriva a 27kg ma accetta soggetti anche più grossi che mantengano le misure in proporzioni. Oggi infatti sono ammessi pitbull che arrivano anche ai 33kg.

 In definitiva possiamo riassumere i due standard in:

  • quello “solamente pratico”, il suo standard (ADBA) non mira all’estetica, ma vuole dare al cane la condizione fisica e psicologica che gli permetta di lavorare e fare sport a livelli addirittura oltre l’agonismo.
  • la “via di mezzo”, il suo standard (UKC) punta ad uno smussamento del carattere al fine di far crescere il cane innoquo, quindi mirando al miglioramento del carattere ma anche della morfologia.