Il primo anno di vita del cucciolo è il più  importante per la sua educazione, è vitale quindi mettere della buone basi che vi permetteranno di vivere in pace e tranquillità con il vostro cane per tutta la vita.

Sgridare il Cucciolo ?

Bisogna tener presente che il cane è un animale abitudinario quindi se gli permettete ad esempio di dormire nel letto con voi o di salire nel divano ricordatevi che lo farà anche da adulto(pulito o meno). Fin dai primi giorni in casa bisogna insegnargli il NO(che non deve essere seguito da violenza ), un NO detto con fermezza e decisione funziona meglio di 10 sculacciate.

La violenza non fa altro che instaurare nel cucciolo timore nei vostri confronti ed è l’opposto di quello che si desidera, infatti la filosofia di addestramento migliore secondo noi di PTF è il rinforzo positivo (link rinforzo positivo).La tempistica del NO è molto importante, se quando tornate dal lavoro trovate il vostro accappatoio ridotto in coriandoli(tratto da una storia vera) non ha senso sgridare il cucciolo perchè lui non collega il vostro NO al danno quindi è inutile, fate in modo che il cucciolo associ il NO alle azioni sbagliate quindi ditelo solo quando lo beccate in fragranza di reato cosi in futuro capirà subito che quando sente NO sta compiendo una marachella.

Se il vostro dolcissimo cucciolo piange perché vuole giocare o per altri motivi voi NON dovete assolutamente accontentarlo, non deve associare le sue lamentele con dei premi, altrimenti ogni volta che avrà voglia di qualcosa piangerà per ottenerlo e questo non deve succedere perché VOI SIETE I CAPI BRANCO non il cucciolo, voi decidete quando è tempo di gioco e di coccole.

Il Cucciolo morde (mani, piedi, pantaloni…)

I motivi che spingono un cucciolo a mordere sono svariati, tra i più comuni si ha la voglia di giocare e di attirare l’attenzione del neo padrone. Molto spesso siete proprio voi a rinforzare questo comportamento nel cucciolo che può sembrare simpatico le prime volte, quindi nonostante sia un modo sbagliato di giocare e di interagire con le persone il cucciolo dopo aver visto la vostra reazione ai suoi morsi (alzare la voce, ridere o continuare a giocare) pensa che sia questo il modo giusto di attirare la vostra attenzione.

Cosa dovete fare? Il comportamento più corretto da assumere in questi casi non comprende assolutamente alzare la voce o qualsiasi tipo di violenza, ma bisogna ignorare immediatamente il cucciolo quando inizia a mordervi e smettere di giocare.Dopo aver atteso 5 minuti è possibile ricominciare a giocare con il cucciolo cercando di incanalare la sua voglia di mordicchiare nei suoi giocattoli premiandolo con coccole e bocconcini quando si comporta bene e ovviamente appena ricomincerà a mordervi voi farete un’altra pausa di 5 minuti e vedrete che cosi facendo il cucciolo capirà che se vuole giocare con voi dovrà limitarsi a mordere i suoi giochi.

Oltre a questo può essere molto utile fare fare attività fisica al cucciolo e incanalare la sua attenzione insegnandogli dei semplici comandi di “obedience” così da stancarlo anche a livello psicologico.

Quanto può stare solo ?

Premettiamo che un cucciolo deve dormire circa 18 ore al giorno (mentre un adulto circa 14) quindi se il cane viene abituato bene non ci saranno problemi a lasciarlo a casa mentre andate al lavoro o uscite. Uno studio ha dimostrato che il livello di stress minimo nel cane si ha quando sta 5 ore da solo (incredibile vero? anche i cani hanno bisogno di stare un po’ da soli) ovviamente a parer nostro dipende molto da come è abituato un cane: ci sono cani che non sono assolutamente stressati a stare da soli per 8 ore, come ci sono cani che seguono il loro padrone come un’ombra.

Il nostro consiglio è che il cucciolo deve imparare a stare da solo e le prime volte è consigliabile mettere a sua disposizione giochi e limitare l’area in cui può fare danni( ricordiamo che per sgridare il cucciolo se sta mordendo le vostre scarpe/mobili/vestiti dovete trovarlo in fragranza di reato altrimenti lui non associa il NO all’azione sbagliata).Quando dovete lasciare il cucciolo da solo,le prime volte, è molto utile fargli fare un po’ di attività fisica (10-15 minuti prima ) e poi andarsene quando si è calmato.

Bisogni in casa!

A tutti i futuri conduttori di un cucciolo che temono i bisogni in casa consiglio di stare tranquilli, che a parte qualche piccolo incidente all’inizio il cucciolo non sporcherà in casa.E’ molto importante individuare i momenti in cui il vostro cucciolo fa i bisogni (3/4 volte al giorno )che solitamente sono  dopo un periodo di gioco, dopo mangiato o dopo essersi svegliato, così facendo noi lo porteremo fuori preventivamente e lui si libererà fuori (associando l’erbetta morbida, i sassi, il morbido della traversina ai bisogni) e noi lo premieremo con coccole e bocconcini. Il segreto è portarli fuori molto spesso (circa 6 volte al giorno) per il primo mesetto cosicché lui capisca che noi siamo contenti se la fa fuori.

Per chi non avesse la possibilità di portare fuori il cucciolo invece e usasse la classica traversina assorbente il metodo si basa sempre sull’associazione (ricordiamo che i cani ragionano per associazione), il cucciolo deve associare il morbido della traversina ai bisognini, un metodo per insegnarglielo consiste nel circoscrivere il cucciolo in uno spazio relativamente piccolo(2×2) e rivestire il pavimento di traversine cambiando quelle sporche all’occorrenza dopo un paio di giorni iniziate a togliere quelle più vicine alle ciotole e alla cuccia del cucciolo e lasciate solo quelle ”distanti”, noterete che il cucciolo inizierà a fare i bisogni sempre nella zona delle traversine, così facendo dopo che il cucciolo ha imparato potrete tranquillamente lasciarlo libero per casa e lui le farà nelle traversine (IMPORTANTE i cuccioli non distinguono tappeti da traversine quindi per qualche mesetto è utile togliere i tappeti nella zona in cui vivrà il vostro cucciolo se lo abituate a fare pipi nelle traversine ).

Socializzazione del Cane

La socializzazione di un cucciolo ha la priorità su ogni tipo di addestramento, perché grazie a quest’ultima otterrete un cucciolo equilibrato e sicuro di sé, ma andiamo ad analizzare bene come quando e perché viene data tutta questa importanza alla socializzazione.

Il periodo ideale per la socializzazione va dai 2 ai 4 mesi circa, in questo lasso di tempo il cucciolo è una spugna pronta ad assorbire tutto quello che accade attorno a lui, questo ci da la possibilità di fargli conoscere tutto quello che dovrà vedere in vita sua, cosicché non abbia mai paura di niente. In questo lasso di tempo il cucciolo dovrà socializzare con cani (ovviamente equilibrati e tranquilli) e persone di ogni tipo (con la barba, con il cappello, di colore, bianchi) che giocheranno con lui e gli daranno dei bocconcini, cosi facendo in cucciolo li assocerà a cose positive e non avrete mai problemi di aggressività. Lo stesso vale per la socializzazione con oggetti che un cane può temere come moto macchine passeggini treni e così via, anche in questo caso con molta calma e tranquillità e le solite coccole accompagnate da qualche bocconcino faranno si che il nostro cane non tema niente in età adulta.

Quest’iper sensibilità del cucciolo verso l’ambiente esterno può essere un’arma a doppio taglio, infatti un trauma subito dal cucciolo in questo periodo della sua formazione può essere difficile da togliere quindi vi raccomando di scegliere con cura cani e persone per la socializzazione del vostro amico a quattro zampe.

Ultimo ma non meno importante parliamo di BAMBINI e cuccioli, anche per loro vale la regola dell’associazione positiva con coccole e bocconcini, raccomando vivamente di istruire prima il bambino alla figura del cucciolo e non viceversa.

Il cucciolo piange la notte

Il cucciolo si è appena separato dalla mamma e dai fratellini e ovviamente è un po’ irrequieto, è importante non dargli troppe attenzioni e ignorarlo se piange senza motivo altrimenti lui piangerà ogni volta che vorrà le vostre attenzioni. I nostri consigli sono come prima cosa assicurarsi che il luogo in cui si trova sia adatto a lui ( con dei possibili pericoli, troppo freddo, troppo caldo, con rumori forti etc…) successivamente durante il giorno dobbiamo farlo stancare cosicché la sera sia a corto di energie.

 Quando devo iniziare ad addestrare il mio Cucciolo ?

La risposta a questa domanda è….. fin da subito ! Ovviamente non bisogna mai dimenticare di avere molta pazienza e che i cuccioli hanno 5-10 minuti di concentrazione dopodiché dovete farli giocare per almeno mezz’oretta prima di fare un’altra seduta di addestramento.

Quando andare dal veterinario?

Il cucciolo viene già ceduto con il vaccino, quindi bisogna andare dal veterinario a fare il richiamo circa 20 giorni dopo la data del primo vaccino. Durante primavera/estate /autunno bisogna fare anche la filaria al cucciolo solitamente tramite pastiglie consigliate dal veterinario.

I Cuccioli non sono fatti in serie!

Ogni individuo di ogni specie (uomo compreso) è unico, non ci sarà mai un cucciolo uguale ad un altro e ognuno avrà le sue caratteristiche personali. Ogni cucciolo presenta imperfezioni e punti di forza ed è proprio questo che li rende magnifici.

Che cibo deve mangiare il mio Cucciolo?

Su questo argomento si potrebbe scrivere un libro perché i cani come gli umani rispondono diversamente a diversi tipi di alimentazione, tuttavia il nostro consiglio è quello di dare loro delle ottime crocchette ( come le low grain o grainfree di farmina tuttavia si possono dare anche altre marche tipo acana, prolife etc…) e volendo alternare con della carne di vitello o del salmone una o due volte a settimana. Il cucciolo dovrà fare 3 pasti al giorno di circa 80g l’uno (per un complessivo di 240g al giorno) che diventeranno due dopo i sei mesi, ovviamente le dosi aumenteranno fino ad arrivare a circa 450g al giorno ( che possono variare in base al metabolismo del cane, all’attività fisica svolta, alle stagioni, all’ età).

Riguardo al passaggio di proprietà?

 Dopo aver compilato i moduli il giorno dell’adozione dovrete attendere (circa una settimana solitamente ) che la nostra u.s.l.formalizzi l’uscita di regione del cucciolo, successivamente vi verra spedito da noi la conferma ufficiale che dovrete portare alla vostra u.l.s( o al comune ) per confermare l’entrata in regione del cucciolo e anche per controllare che sia andato tutto a buon fine. Se vi trovate in Veneto invece dovrete semplicemente andare a controllare che il passaggio sia avvenuto con successo.

 

Questo secondo noi è il giusto compromesso tra comodità, praticità e qualità.Se seguirete tutti i nostri consigli la vostra convivenza con il cucciolo prima e con il cane adulto dopo sarà molto tranquilla e pacifica.